Sezione di Cuneo PAOLO RUBINO ODV

News

50 trapianti di midollo nel 2019 per l’ematologia di cuneo

Nel 2019 presso l’Ematologia di Cuneo sono stati eseguiti 50 trapianti di cellule staminali emopoietiche; record assoluto da quanto Cuneo ha avviato l’attività trapiantologica nel 1995.

Inoltre, nel 2019 (anno coincidente con i 20 anni dell'AIL, sezione Paolo Rubino di Cuneo) è stato raggiunto e superato il numero totale di 700 trapianti ed eseguito il primo trapianto allogenico con cellule geneticamente ingegnerizzate.

Entusiasta il direttore della struttura Massimo Massaia“Nessun programma sarebbe andato avanti senza la partecipazione e il contributo di tutti, incluso il supporto umano, finanziario e strategico dell'AIL.
Gestire la sofferenza, il dubbio, le angosce, la paura di mariti, mogli, figli, genitori, amici è un compito non facile e molto impegnativo, ma dobbiamo anche saper condividere i successi e le cose positive.
Tanti nostri trapiantati sono andati davvero bene e molti dei 700 e oltre che abbiamo trapiantato sono guariti, alcuni di loro anche partendo da situazioni estremamente critiche.”  

Un percorso in cui hanno avuto un peso importante anche associazioni di volontariato come AIL, che da sempre segue il reparto per sostenerne le attività di cura e assistenza, e i sodalizi di donatori di sangue e di midollo, come ADMO, che garantiscono la "materia prima" per supportare i pazienti e trattarli con le procedure trapiantologiche.

Dei 50 trapianti eseguiti nel 2019, 34 sono stati autologhi (cioè da cellule del paziente) e 16 allogenici (cioè da donatore famigliare o di registro).

Il primo trapianto autologo è stato eseguito a Cuneo nel 1995, mentre nel 1999 è stato eseguito il primo trapianto allogenico da donatore familiare (compatibile al 100%).

Nel 2005 si sono aggiunti i trapianti allogenici da registro (donatore non familiare), nel 2006 quelli da cordone ombelicale e nel 2012 quelli da donatore familiare aploidentico (compatibile solo al 50%).

Nell'ottobre 2018 è stato eseguito il primo trapianto allogenico con cellule geneticamente modificate.

Cuneo è attualmente uno dei 4 centri della regione Piemonte autorizzato ad eseguire trapianti allogenici di qualsiasi tipo (insieme a 2 centri di Torino ed  Alessandria) con tutte le certificazioni previste dalle normative internazionali e nazionali (GITMO, CNT, JACIE) a tutela dei pazienti.

Prima del 1999, i pazienti cuneesi erano costretti a recarsi fuori regione per eseguire il trapianto allogenico, affrontando difficoltà e disagi enormi. Proprio da una drammatica esperienza di questo tipo, è nata la sezione AIL “Paolo Rubino” di Cuneo che da oltre 20 anni sostiene il reparto di Ematologia in tanti modi che vanno dall'ospitalità e assistenza dei pazienti e dei loro familiari, al supporto strutturale e professionale per il reparto.

Clicca qui per vedere un breve video su questo traguardo.